Archivi categoria: Comunicazioni

Annuncio vincitori!

E dopo ormai quasi un mese dall’inizio del contest, eccoci arrivati al termine di Alchimie del Gioco 2013 – che, grazie a voi, è stato un vero successo!

Ma passiamo alle cose pratiche.

– GIUDIZI –

Questi sono i giudizi che i giudici hanno espresso sui giochi, presentati qui in ordine di inserimento. In generale, ci sentiamo di evidenziare quanto tutti i finalisti contengano una buona idea alla base, e quanto, per la maggior parte, presentino meccaniche interessanti e innovative; alcuni appaiono come già pronti per il playtest, e invitiamo caldamente tutti gli autori a proseguire nel loro sviluppo.

Detto questo, ecco i giudizi…

La casetta di marzapane, di Rafu

La meccanica del doppio libretto, anche se già vista altrove, è qui rielaborata in maniera estremamente chiara e precisa. L’idea di base del gioco, seppur forse un po’ retorica (alcuni bambini hanno la possibilità di redimere, in un incontro, un dittatore sanguinario), è trattata con delicatezza e, in un tavolo che riesca a sostenere la tensione drammatica del gioco, potrebbe funzionare senza problemi.

Il dubbio più grande riguarda la “somma di solipsismi” che è la narrazione interiore, che rischia, a volte, di diventare estremamente auto-referenziale per i singoli giocatori, e potrebbe rallentare il gioco e fargli perdere di coerenza; in generale, comunque, queste sono questioni da verificare direttamente durante i playtest, fase per cui il gioco sembra già essere assolutamente maturo.

Noblesse Oblige, di Gabriele Boldreghini

Alcuni spunti sono molto interessanti, e in particolare la meccanica del Contrasto e l’interazione che ha con i segreti dei personaggi; inoltre, è acuto il meccanismo della Reputazione: rende più facile manipolare gli eventi a prezzo però della sopravvivenza finale. Un buon elemento autoregolatore da introdurre in un gioco.

In generale, Noblesse Oblige dà l’impressione di essere molto simile a un workshop a più mani: molto da ragionare, poco viscerale. Appare inoltre come una mescolanza di elementi già visti in altry story-game, e in gioco forse rischierebbe di risultare poco evocativo.

Perfettamente centrato l’utilizzo del tema e degli ingredienti.

Il giorno dopo Ragnarok, di Adriano Bompani e Giorgio Gandolfi

Elegante e d’atmosfera, presenta una forte compattezza di temi, ambientazione, meccaniche e stile. Molto molto bella l’interpretazione metaforica di mostri e dèi.

L’utilizzo degli scacchi avrebbe potuto essere più audace, anziché ridurli a semplici valori numerici, ma comunque è interessante. Ci sono alcuni punti che dovrebbero essere visti in pratica durante una giocata effettiva, come ad esempio quanto il fatto che la posta sia predeterminata prima dell’inizio della scena aiuti (o, al contrario, ostacoli) lo sviluppo di una fiction solida. Un altro problema da verificare è lo scarso collante meccanico fra la battaglia degli dei e il gioco degli umani sopravvissuti. Otto battaglie, infine, sembrano, alla lettura, un po’ troppe, e c’è il rischio che diventino ripetitive.

Come altri giochi, comunque, anche Il giorno dopo Ragnarok appare già pronto per il playtest.

Culsans IIII, di Daniele Di Rubbo

Gioco chiaro, scritto molto bene, e, a una prima occhiata, già sufficientemente solido da poter inziare i playtest. Bella l’idea che le risorse, nel finale, vengano legate alla comunità; le tabelle degli eventi, ben costruite, sono ottimi spunti per il gioco; l’ambientazione è accattivante.

Nonostante però Culsans IIII appaia ben progettato e ragionato, manca forse di spunti realmente originali, dato che presenta tematiche e meccaniche simili a quelle già viste in altri giochi.

Ciò detto, il gioco è sicuramente fra i più chiari e ben progettati dell’intero contest.

Quella casa nel bosco, di Roberto Giugno

Bello il tema, geniale la creazione delle stanze. L’idea è molto interessante, ma il gioco è poco sviluppato e mal spiegato, oltre che sbilanciato e inconcluso: troppa creazione del personaggio, troppo poca struttura per il resto.

Consigliamo all’autore di tenere ferma l’idea di base, che è veramente ottima, ma di chiarire meglio le meccaniche di gioco.

– VINCITORI –

Ed ecco infine i vincitori di Alchimie del Gioco 2013

Al terzo posto, vince un gioco della linea Etere di Coyote Press Culsans IIII, di Daniele Di Rubbo!

Al secondo posto, vince un gioco della linea Play Away di Coyote Press Il giorno dopo Ragnarok, di Adriano Bompani e Giorgio Gandolfi!

Al primo posto, e vincitore di Alchimie del Gioco 2013, vince un gioco della linea Slow Play di Coyote Press, un biglietto omaggio per Play! Modena, e i nostri più vivi complimenti La casetta di marzapane, di Rafu! Congratulazioni, Rafu!

– ULTIME NOTE… –

Per il ritiro dei premi, invitiamo i vincitori a prendere contatto direttamente con l’organizzazione, come sempre all’indirizzo email alchimidelgioco(at)gmail.com.

Vi ringraziamo ancora per aver fatto sì che questa prima edizione del contest abbia ecceduto le nostre aspettative, e ci auguriamo di rivedervi tutti (e anche di più!) il prossimo anno, per Alchimie del Gioco 2014!

Annunci

Annuncio finalisti

Ed eccoci qua, con tutti i voti nella casella email, a fare finalmente i conti per nominare i finalisti. Senza ulteriori perdite di tempo (ché lo sappiamo tutti che volete subito i titoli), i giochi che hanno ricevuto più voti sono:

Questi cinque giochi saranno quindi valutati dai giudici, che sceglieranno i primi tre classificati da premiare a Play! a Modena domenica 7 aprile 2013. Per ulteriori dettagli, vedi il Regolamento 2013.

Grazie a tutte le persone che hanno partecipato, rendendo questa prima edizione di Alchimie del Gioco un vero e proprio successo!


Recensioni inviate, voti quasi

Come preannuncia il titolo, le recensioni sono state tutte inviate (e sono ottime! Complimenti a tutti i partecipanti).

Manca invece ancora un voto, e poi sarà possibile annunciare i finalisti. Il partecipante ritardatario è già stato contattato, e al più presto avremo i titoli per la finale.

Rimanete sintonizzati!


Ancora poche ore…

Un post veloce per segnalare che gran parte delle recensioni è stata inviata nella sezione Valutazioni 2013; ormai ne mancano davvero poche, ed entro stasera scade il termine ultimo per presentarle.

Ricordiamo inoltre che, una volta letti i tre giochi assegnati, è necessario inviare un messaggio email all’indirizzo alchimiedelgioco(at)gmail.com per segnalare quale dei tre si consideri il migliore. I criteri sono assolutamente (e volutamente) soggettivi.

I giochi che avranno ricevuto più voti accederanno quindi alla finale e verranno valutati dai giudici. Non appena avremo tutti i voti a disposizione, annunceremo i finalisti.

A stasera!


Iniziano le valutazioni!

Il tempo adesso è definitivamente scaduto. Nella pagina Valutazioni 2013 sono state postate le modalità di recnsione dei vari giochi. Riassumendo, è sufficiente rispondere ai commenti appositi in fondo a quella pagina entro domenica 24 marzo.

Inoltre, è necessario inviare, tramite email privata all’indirizzo alchimiedelgioco(at)gmail.com, il proprio voto su quale, fra i tre giochi, si consideri il migliore. I giochi che riceveranno più voti accederanno alla finale e saranno valutati dai giudici.

Per qualsiasi richiesta, come sempre, è possibile commentare qui sotto oppure inviare un’email ad alchimiedelgioco(at)gmail.com.

Buon lavoro!


Tempo scaduto… O quasi!

Le 19:00 di domenica 17 marzo sono scoccate, e con loro è arrivato il momento di chiusura delle consegne dei giochi. Per ora sono stati inviati 19 giochi, ma c’è sempre un poco di tempo: adesso noi dobbiamo stilare la tabellina delle valutazioni – chi debba valutare che cosa – e inserirla nella pagina Valutazioni 2013… Se qualcuno dovesse inviare un gioco in questo lasso di tempo, facciamo che lo consideriamo comunque valido. Dopodiché, potranno ancora venire inviati giochi, ma questi non parteciperanno al concorso.

Ci risentiamo fra poco!


È il momento di consegnare!

La scadenza del concorso si sta avvicinando, e i giochi stanno cominciando ad arrivare! Ricordiamo che c’è tempo fino a stasera alle 19.00 (ora italiana) per inviare il proprio gioco tramite commento nella sezione Partecipanti 2013.

È l’ora di apportare gli ultimi ritocchi e consegnare!