Chiarimento: gli esempi di gioco

Ci è stato chiesto in privato se gli esempi facciano parte del testo (e debbano quindi essere compresi nel limite massimo di 3000 parole) o se siano invece assimilabili ad ausili di gioco. Visto che è un dubbio che può essere venuto ad altre persone, chiariamo che gli esempi non rientrano negli ausili, ma fanno parte del testo, andando quindi a contribuire al numero di parole che compongono l’elaborato.

Ricordiamo che gli ausili di gioco sono materiali aggiuntivi al testo che sono necessari a giocare, come ad esempio schede dei personaggi, mappe o questionari di gioco.

Teniamo comunque a sottolineare che non è importante che il gioco presentato sia pronto, rifinito e perfetto non appena consegnato: avendo a disposizione una sola settimana di tempo per progettarlo e scriverlo, sarebbe poco sensato richiederlo. È importante che il testo sia il più chiaro possibile, in modo da potersi fare un’idea sufficientemente precisa di come sarebbe giocarlo, ma alla fine la cosa fondamentale è che sia ben chiara la direzione verso cui il gioco punta e il tipo di esperienza che può fornire.

Detto questo, rinnoviamo l’in bocca al lupo a tutti i partecipanti, e ci risentiamo fra qualche giorno!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: